Related posts - JetPack

Related posts, ovvero, un altro buon motivo per installare JetPack su WordPress

Come si fa a non innamorarsi di un plugin come JetPack?

Me lo chiedo ogni volta che guardo la sua struttura a moduli attivabili e la sua predisposizione a risolvermi pressoché tutti i problemi che un sito di qualsiasi livello possa incontrare, specialmente nella fase di pubblicazione dei contenuti, quella con cui l’utente si interfaccia tutti i giorni nella scrittura dei suoi contenuti.

Ultimamente Automattic si sta impegnando a tirare fuori una serie di chicche che fa confluire dentro JetPack, questa protesi che fa da ponte tra il mondo “puntocom” e quello “puntoorg”, provocando in me la stessa aspettativa che avevo da bambino quando aspettavo babbo natale.

Anche in questi ultimi rilasci non ha tradito le mie aspettative e mi hanno inserito due moduli che ho iniziato ad usare sin da subito con profitto, vi parlerò dei related post in questo articolo e l’altro ve lo svelo prossimamente su altri schermi.

Post correlati JetPackSe non avete ancora installato JetPack correte subito a riparare ai vostri danni, pentitevi di non averlo fatto fin ora passeggiando sulla tastiera del vostro computer più vecchio, per tutti quelli che invece fanno parte dei buoni possiamo entrare nella dash di JetPack aggiornata all’ultima versione e attivare il modulo “Post correlati” o “Related posts” se avete wordpress in inglese.

Ora questo modulo inizierà a popolare un database nel vostro profilo su WordPress.com e questo è molto importante perché non farà gravare il compito della relazione tra post sul vostro server. Questa discriminante è la stessa per la quale preferisco usare la CDN Photon (Fotone in italiano, sob) sempre presente in JetPack al posto di altre soluzioni custom. Se ci pensate bene è WordPress che ci mette a disposizione un ambiente ottimizzato al meglio ed effettivamente a me sembra funzionare piuttosto bene.

Calcolate sempre che bisogna avere minimo dieci articoli nel database per poter vedere comparire i primi post sotto gli articoli, questo perché altrimenti andreste ad inquinare facilmente le relazioni essendoci pochi campioni da cui pescare. Questo è un altro aspetto che mi ha colpito perché indica la cura con la quale vengono proposti i post stessi e mi piacciono anche i modelli di visualizzazione, molto standard ma puliti, proposti dal plugin.

Related posts - JetPack

Trovate tutto sotto il menù Impostazioni –> Lettura, in puro stile JetPack ben integrato nell’interfaccia con le sue due spunte chiave, ridotte all’osso perché potete personalizzarvele voi a piacimento tramite lo strumento edit css dello stesso pack magico.

Io lo trovo favoloso, lascio a voi le conclusioni, fatemi sapere se anche voi avete trovato l’alternativa definitiva a YARPP.

One thought on “Related posts, ovvero, un altro buon motivo per installare JetPack su WordPress

Lasciami un commento